Circolo Arte Libera

 

ANTONIO TOPPAO

Toppao Antonio Toppao Antonio
Via San Daniele, 1 Treville, Castelfranco Veneto (TV)
Tel. 0423.452278
Cell. 347.5090880
Mail: toppaoMail icon 3apf.it

Antonio Toppao, di Castelfranco Veneto, non entra nella scena dell'arte con le vesti dell'iniziando: è alla sua prima personale, ma ha al suo attivo, oltre alla presenza in molte collettive, un bagaglio di idee, una preparazione tecnica che lo escludono a priori dall'area dei dilettanti e lo vedono alla ricerca di uno stile, di una forma, della propria personalità insomma. Nello stesso tempo non va annoverato fra gli adepti di personalità già arrivate. In silenzio, attraverso una sua interiorità solitaria e pensosa, seguendo i consigli di sinceri amici di buon avvio professionale, ha trovato elementi tutti individuali, per condurre un certo discorso di fondo, tra il simbolistico, il problematico, attuale e soprattutto l'amore per la natura cui lo legano aspirazioni costituzionalmente sentite, senza il tanto adusato travaglio, il tanto spesso artificioso, in sincero patimento denunciato da buona parte dei pittori del giorno. Aperto, semplice ed onesto: in una cornice, d'aggiunte, di umiltà, che ha proprio il sapore delle sue espressioni compositive, farfalle, fiori, momenti di maternità e di concepimento, realistici o fantasiosi. Ma in un contesto narrativo intelligente, armonico negli accostamenti tonali (di massima squillanti, accesi ) e in una estrosa ideazione di fattori eterogenei, fusi con gusto del clima degli sfondi celesti azzurri blu, di pronta efficacia emotiva. "Serra", "Attesa", "Avvenimento", "Voli di farfalle", "Gente e infinito"; costante omaggio passionale a tutto quanto di romantico, di perduto nel tempo forse, e di libero, di distintivo, ci dona il creato. Lui ne fa a suo modo, originalmente studiato attento, ricerca severa degli intimi sapori, oggetto di poesia. A tali traguardi di elevazione Toppao giunge con la freschezza di una visione serena, non formalistica né clamorosa, come colui che fa dell'arte per sé, in funzione di un proprio appagamento spirituale. In possesso com'è di un tratto disegnativo agile, che spesso ha il predominio sullo stesso nucleo centrale del dipinto, qua surreale, là astratto e financo impressionistico-figurativo, Toppao potrà fare strada. Non si è accodato a nessuna corrente, vuole essere un isolato, nella umanità della sua essenza originaria. Mario Rizzoli

De " Il Gazzettino" di Padova

Figura

Figura 60x80 cm, olio su tela 1995